INCHANTO - Le stanze di Ambra

Codice prodotto RMR-136
Categoria CD
Marca RadiciMusic Records
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine si

Segnala ad un amico

Altre domande ?

 
pin it

     

 

1. Notturno d'acque
parte I. Improvviso
parte II. Notturno
parte III. Improvviso - ripresa
2. Riflessi d'Ambra
3. L'ombra della luna
4. Come un graffito
5. La porta del sogno
6. Risveglio
7. Punto di fuga
8. Metamorfosi
9. Veli di nebbia
10. Così dove sei
11. Le stanze di Ambra

 

LA LEGGENDA DI AMBRA E OMBRONE.
InChanto: una musica d'autore che affonda le sue radici sia nella
musica folk europea che nella musica del Rinascimento italiano:
un'alchimia sonora in costante equilibrio tra antico e moderno, colto
e popolare. “Le stanze di Ambra” è un progetto musicale dedicato
alla leggenda popolare toscana della ninfa Ambra e del fiume Ombrone,
di cui Lorenzo il Magnifico narra nell’omonimo poemetto.
Una metamorfosi musicale che s’incentra sull’uomo, la natura, la
morte, il mito. InChanto reinterpreta la storia di Ambra avvicinandola
ad altre testimonianze letterarie, dando vita a un’originale sintesi
di linguaggi.


. CD audio con 11 brani
. Durata 48:31
. libretto 28 pagine a colori con foto e testi dei brani
. traduzione dei testi in inglese
. Digipack 3 ante in carta pregiata
- Musiche: Cesare Guasconi
- Arrangiamenti: Cesare Guasconi e InChanto
- Testi: Raffaele Giannetti, eccetto "L'ombra della luna" (Marco del Bigo)

"Come un graffito" e "Così dove sei" (Michela e Cesare Guasconi) "Risveglio" (Lorenzo il Magnifico)
- Grafica e impaginazione: Michela Scarpini e RadiciMusic
- Scansioni e fotoritocco: Aldo Coppola Neri
- Disegni (pastelli su cartoncino): Michela Scarpini


 

Una musica d'autore che affonda le sue radici sia nella musica folk europea
che nella musica del Rinascimento italiano: un'alchimia sonora in costante
equilibrio tra antico e moderno, colto e popolare. Con questo obiettivo il
gruppo toscano nei suoi 15 anni di attività ha partecipato ad importanti manifestazioni
nell'ambito della musica etnica, classica e d'autore in Italia e all'estero
e pubblicato quattro CD, l'ultimo dei quali, “Città sottili” (edito dalla
RadiciMusic Records), ha ottenuto ottime recensioni dalle maggiori riviste specializzate
in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, ricevendo i riconoscimenti "Lira
Gillar" (da “Lira” – Svezia) e "Bravo!" (da "Trad Magazine" - Francia).
Con “Le stanze di Ambra” InChanto torna a rendere omaggio
alla propria terra di Toscana, alla sua storia, alle sue leggende…
La metamorfosi di Ambra.
Un giorno, per fuggire l’afa meridiana, Ambra si tuffa nelle fredde acque
d’Ombrone. Il fiume, non insensibile alle «membra virginali» della bella
ninfa, avvampa di desiderio. Ma inutili sono le sue preghiere: Ambra
fugge disperata. Ad Ombrone non resta che inseguirla.
Alla fine di questa singolare caccia, Diana, impietosita,
trasformerà la ninfa in roccia. Infine, i gelidi
venti dell’inverno faranno sì che Ombrone, fatto
ghiaccio, stringa l’amata in una durevole
morsa. La storia di Ambra è narrata da Lorenzo il
Magnifico nell’omonimo poemetto. Qui l’autore si
ritrae come un gentile pastorello amato da Ambra:
Lauro. La ninfa fluviale protagonista della vicenda
è la personificazione di un luogo caro al poeta: la
villa di Poggio a Caiano, nella campagna fiorentina.
Una metamorfosi musicale che s’incentra sull’uomo, la natura,
la morte, il mito. InChanto reinterpreta la storia di Ambra avvicinandola ad
altre testimonianze letterarie, riconfermando chiare predilezioni e dando vita
a un’originale sintesi di linguaggi. Acque vorticose, come piace alla liquida natura
della metamorfosi. Acque notturne e feconde, rischiarate da barlumi di
vita. La notte è sogno e oracolo. Il tuffo nell’altrove, nella profezia. Poi, la luce
dell’alba e l’inizio della ricerca. Com’è necessario, seguono lotta e tormento. E
infine la pace. Raffaele Giannetti

 

 

MUSICISTI E STRUMENTI:
Michela Scarpini - voce, percussioni
Giampiero Allegro - flauti dolci, clarinetti, tin whistle
Franco Barbucci - violino
Marco Del Bigo - cetera, chitarra-liuto, chitarra folk, bodhràn, cori
Cesare Guasconi - ghironda, dulcimer, harmonium, synth
e con
Paola Lambardi - voce recitante
Ettore Bonafè - tabla, darbouka
Franco Fabbrini - contrabbasso
Massimo Giuntini - uillean pipe, tin whistle
Michele Sanchini - violoncello

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.


Un eshop professionale completo a soli 49 euro l'anno con NewCart
Questo sito è presente su Offertissime.shop