SCRAPS ORCHESTRA - Il Diavolo Di Mezzogiorno

Codice prodotto RM1265
Categoria CD
Marca Il Manifesto
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine no

Segnala ad un amico

Altre domande ?

CD In Cartonato 2 Ante con Libretto con Libretto di 28 Pagine - Data di Uscita: 2003 - Lombardia - Musica D'Autore


 

Tracklist

1. Acque Ed Altre Acque  2:54

2. Dritto Di Prua  3:31

3. Mal D'Africa (Ilaria, Miriam e i Sentieri Delle Banane)  5:26

4. Il Mercato Delle Ossa  2:57

5. Il Danzatore Del Tango  7:01

6. Kursk Polka  6:25

7. On. Matteotti Socialista (Il Falco Alla Colomba)  6:50

8. L'Epidurale  2:16

9. L'Animale  3:02

10. Protomartiri  5:26

11. Gli Occhiali Di Edo (Matti da Slegare)  7:15

12. Giuliano Il Siciliano 4:40

13. Quasi Niente di Nuovo Dal Fronte Occidentale  4:45

14. Come La Trapezista Sposò Il Lanciatore Di Coltelli  4:31

15. Il Diavolo Di Mezzogiornoi  5:48

 


Eleganza ed intensità sono i due aggettivi più adeguati per descrivere la musica d’autore della SCRAPS ORCHESTRA, formazione già vincitrice dell’importante Premio Città di Recanati.
IL DIAVOLO DI MEZZOGIORNO è il loro terzo album, quindici brani la cui maturità espressiva, in cui non mancano riferimenti al jazz, è arricchita dai contributi di Lella Costa, Dario Fo, Alda Merini. Nel lavoro si apprezza la squisita collaborazione della clarinettista Roberta Visentini e, più che in altri lavori, le architetture di archi e fiati di Marco Remondini.
Ugualmente innamorati di Tom Waits e Ivano Fossati, De Andrè, De Gregori, SCRAPS ORCHESTRA si sposta agilmente nelle atmosfere chiaroscure che compongono il cd. La struttura musicale si avvale di ottimi musicisti che conferisono a IL DIAVOLO DI MEZZOGIORNO uno sviluppo poetico dei temi, sovente di grande spessore umano, di cui tratta l’album. Colte ma non troppo, dure e realiste ma anche ironiche, le parole del disco abbracciano temi di attualità sociale come la legge 180, la storia più remota come il delitto Matteotti, o recente, con uno struggente brano dedicato ad Ilaria Alpi.
Attorno al Cd, coprodotto da BorderLand-Associazione di Confine e Gonzaga Arredi in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Mantova e distribuito da il Manifesto cd, ruota un progetto di sostegno a favore di Emergency e della Coop. CHV Onlus di Suzzara- Progetto Habitat Sociale.
Il lavoro è stato presentato in anteprima al Festivaletteratura 2003 riscuotendo consensi entusiasti.
IL DIAVOLO DI MEZZOGIORNO contiene tutti brani scritti da Stefano Boccafoglia – cantante dell’orchestra - tranne “On. Matteotti, socialista” di Remondini/Boccafoglia, “il danzatore del tango” di Signoretti/Boccafoglia e”Acque ed altre acque” di Lella Costa/Remondini. Insieme a quest’ultima il CD vede la partecipazione di Alda Merini che compone appositamente per questo lavoro un omaggio inedito a Basaglia e Dario Fo che disegna, con tratto dissacratorio, una tragicomica “Guernica” a rovescio. Ci sono poi testimonianze scritte importanti come quella di Gino Strada, sulla guerra e di Franco Rotelli sul “disagio” e le valenze, ancora attualissime, della legge 180.

 

BIOGRAFIA

Nascono nel 1992 le prime canzoni, quasi un embrione del progetto che, a tuttoggi, é in continuo divenire.
Le esperienze iniziali si concretizzano nel 1997 in un CD autoprodotto dal titolo “Naviga l’ego”, che delinea in modo netto il terreno all’interno del quale questa formazione ama muoversi.
Sull’onda di questo lavoro, arriva nel 1999 la partecipazione, con conseguente vittoria, al Premio Città di Recanati della canzone d’autore con il brano “Autovelox (cose che capitano)”.
A seguito di questo importante appuntamento, nasce un nuovo prodotto, un nuovo CD, “Organi in movimento”, che si snoda su un progetto comune sul “disagio”.
Un brano di questo lavoro, “Rosso di sera” viene selezionato dalla redazione della trasmissione radiofonica di RAI Radio 2 CATERPILLAR ed entra a far della compilation omonima che annualmente viene prodotta. Nel 2000, la Scraps partecipa alla suddetta trasmissione e ottiene un’ ulteriore conferma quando i componenti del Club Tenco ritengono la Scraps meritoria di partecipare al Premio Tenco 2000. Del 2003 è la nuova “fatica” discografica: “Il Diavolo di Mezzogiorno”. Presentato in anteprima al Festival della Letteratura di Mantova, edito da “I CD del Manifesto”, si avvale dei contributi di Lella Costa, Dario Fo, Alda Merini e Franco Rotelli. L’intero utile delle vendite del CD è destinato alla “Coop. C.H.V.” di Suzzara (Mantova) per la costruzione e la gestione di una CasAlloggio per persone disabili senza famiglia o che attraversano situazioni di grave emergenza e a “Emergency” per finanziare il Centro Chirurgico di Karbala. Nel 2004, 2005 e 2006 La Scraps Orchestra partecipa al I°,2° e 3° MANTOVA MUSICA FESTIVAL, il “controfestival” della canzone d’autore. Nel 2006 la Scraps è in tour con Nando Dalla Chiesa nella presentazione del suo ultimo libro “Le ribelli” ed è del 2007 l’uscita del nuovo CD ”Nero di seppia” sempre edito dal Manifesto con una prefazione scritta di Nando Dalla Chiesa e con la partecipazione di Paolo Fresu e Fausto Mesolella (Avion Travel), i cui ricavati andranno interamente devoluti alla Cooperativa C.H.V. di Suzzara (mn) per la costruzione e la gestione di una CasAlloggio per persone disabili senza famiglia.
Sempre nel 2007 partecipa al prestigioso Time Jazz a Berchidda e compone le colonne sonore per il film/documentario sulla Marcia della Pace Perugia-Assisi e per il documentario “Sulle tracce di Ilaria e Miran” sulla vicenda di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, prodotto dal Premio Ilaria Alpi.
Dal 2008 ad oggi partecipa a tutte le edizioni del Festival Letteratura di Mantova con performances in compagnia di Lella Costa nella Casa Circondariale di Mantova con il concerto/poesia “TERRA, emigranti si nasce” e con “Femminile singolare” e accompagnando il giornalista/scrittore Stefano Scansani, sulla rilettura di percorsi diversi intorno alla città.
Nel 2009, in occasione del quarantesimo anniversario della strage di Piazza Fontana, partecipano allo spettacolo teatrale “12.12.69, la bomba”, realizzato in collaborazione con TV Days, presso il Piccolo Teatro di Milano, con Laura Marinoni, Marco Balbi e la Compagnia degli Evasi.
Negli ultimi due anni si avvale “live” delle partecipazioni di Paolo Fresu, Fausto Mesolella e Gianluca Petrella.

 

 Musicisti:

Stefano Boccafoglia: Piano, Voce, Organetti,Fisarmonica,Piano aTamburo

Giorgio Signoretti: Chitarre Elettriche, Banjjo

Marco Remondini: Violoncello, Sax

Maurizio Albertoni: Batteria, Percussioni, Reperti Solidi Urbani

Marco Cocconi: Bass

Roberta Visentini: Clarinetto, Corno di Bassetto

Livio Mignoli: Wedding e Funeral Promoter

Massimo Greco: Tromba

OSPITI:

Lella Costa


Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.


newcart.it Un eshop professionale completo a soli 49 euro l'anno con NewCart
Questo sito è presente su Offertissime.shop