TINARIWEN - The Radio Tisdas Sessions

Codice prodotto RM-27 LP
Categoria LP
Marca Modern Classics Recordings
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine si

Segnala ad un amico

Altre domande ?


180 gr. VINYL Release Date: 2014 - Pubblicato nel 2001 · Format: 2LP  ospitato in un Stoughton deluxe  con libretto originale - Tuareg Music - Mali

Prima volta in assoluto su vinile - Tutte le tracce  rimasterizzate

SIDE A

1. Le Chant des Fauves - 7:30
    2. Nar Djenetbouba - 4:44

SIDE B
    3. Imidiwaren - 6:24
    4. Zin es Gourmeden - 5:19

SIDE C
    5. Afours Afours - 5:24
    6. Tessalit - 3:56
    7. Kheddou Kheddou - 6:10

SIDE D
    8. Mataraden Anexan - 5:45
    9. Bismillah - 4:20
    10. Tin-Essako - 3:11


The Radio Tisdas Sessions è il primo album discografico del gruppo tuareg Tinariwen. L'album è stato registrato a Radio Tisdas in Kidal dai produttori francesi Justin Adams e Lo'Jo.

Tinariwen è un gruppo Touareg del sud del Sahara che propone musiche molto vicine al blues di Ali Farka Touré: il nome del gruppo significa 'spazi vuoti' riflettendo il suo amore per il deserto di casa. Costretti ad abbandonare la loro vita nomade nel Sahara, i musicisti dei Tinariwen erano combattenti nell'insurrezione dei Touareg contro il governo del Mali: il gruppo si formò nel 1982 nei campi di addestramento del Colonnello Gheddafi. Il leader libico aveva reclutato infatti questo popolo senza patria promettendo di aiutarlo nella sua causa fornendo armi e munizioni per la rivolta, ma alla fine i rivoltosi capirono che l'unica intenzione di Gheddafi era quella di utilizzare questi fieri combattenti per le sue guerre... I Tinariwen hanno inventato un nuovo genere musicale poi chiamato Tishoumaren ovvero la musica degli ishumar: ishumar, che significa disoccupato, si riferisce alla generazione di giovani esuli touareg che hanno abbandonato il loro territorio prostrati dalla siccità e dalla repressione delle autorità. I Tinariwen hanno combinato le forme musicali tradizionali touareg e del Mali con una moderna sensibilità ribelle e radicale: strumenti tradizionali come il liuto teherdent ed il flauto utilizzato dai pastori sono stati abbandonati in cambio di chitarra elettrica, basso e batteria, mantenendo però il tradizionale violino ad una corda del Mali. Nel deserto senza uffici postali e senza telefono, la musica dei Tinariwen diventò un potente strumento di ribellione: testi sul risveglio della coscienza politica e sui problemi degli esuli o sulla repressione attuata dal Mali nei confronti dei Touareg con la loro espulsione in Algeria, che sono veri e propri inni per l'indipendenza del popolo touareg. Le loro cassette erano proibite sia in Mali che in Algeria e chiunque trovato in possesso delle loro musiche rischiava la prigione. Un rock'n'roll ribelle basato sui ritmi e sulle melodie tradizionali touareg che dopo la rivolta armata del 1990 contro il governo del Mali ha iniziato a parlare di riconciliazione, ricostruzione ed educazione. Questa è la storia dei Tinariwen, un gruppo la cui musica era la colonna sonora di una vera rivolta e che ora è diventata un poema sulle anime ribelli e sull'orgoglio della tanto desiderata nazione del deserto.

MUSICISTI
Ibrahim ag Alhabib: chitarra e voce
Kedhou ag Ossad: chitarra e voce
Mohamed ag Itlal: chitarra e voce
Alhousseini ag Abdoulahi: chitarra , basso e voce
Alhassan ag Touhami: chitarra, percussioni e voce
Foy Foy: chitarra elettrica e voce
Saïd ag Iyad: percussioni


Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.


newcart.it Un eshop professionale completo a soli 49 euro l'anno con NewCart
Questo sito è presente su Offertissime.shop