YO YO MUNDI - Resistenza (15 Gennaio 2005, La Banda Di Tom e Altre Storie Partigiane)

Codice prodotto RM650
Categoria CD
Marca Il Manifesto
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine no

Segnala ad un amico

Altre domande ?

 Digipack 3 Ante con Libretto di 24 Pagine - Data di Uscita: 2005 - Fol Rock  Resistenza - Piemonte - 1 CD + 1 DVD

TRACKLIST

CD

1. La nostra guerra non è mai finita  1:35
2. Al Golgota  3:25
3. Eurialo e Niso  6:31
4. Non c'è nessun dopoguerra  4:34
5. Le storie di ieri  6:02
6. Ma l'amore si fa ripensare (Beppe Fenoglio da Appunti Partigiani)  2:37
7. Brigata Partigiana Alphaville  4:02
8. The Partisan  5:15
9. Tredici  6:50
10. A Stalingrado, no!  1:08
11 Stalingrado  5:01
12. L'ultimo testimone  5:43
13. Festa d'aprile  3:55
14. Bella Ciao  3:36
15. Viva l'Italia  7:56

DVD

BRANI:

1. 15 Gennaio 2005, Casale Monferrato

2. La Nostra Guerra Non è Mai Finita

3. Dalle Belle Città

4. Ma L'Amore si Fa Ripensare

5. Stalingrado

6.Il Duce Nel Mirino  e al Golgota

7. Ettore, Stella Rossa Vince

8. Brigata Partigiana Alphaville

9. The Partisan

10. Lo Schiaffo e Lamento Per Aureliano

11. Tredici

12. Le Storie Di Ieri

13. Bella Ciao

MEMORIE:

1. Sangue, Neve , Nebbia

Intervista a Rosetta Santambrogio,Sorella di Luigi uno dei "ragazzi di Tom"

2. Ho Compiuto 23 Anni, Su In Montagna

Intervista a Enrica Morbelli Core, Partigiana

3. Tom, Mio FratelloMaggiore, e la sua Banda Partigiana

Intervista a Frabrizio Meni e a Piero Vigino, Testo Letto da Giuseppe Cederna

4. Tredici Stelle Nel Cielo Di Casale

Il 30 Gennaio 2005, Orazione di Sergio Zavoli e Rosetta Santambrogio

TRACCE

1. Tredici

2. La Moglie Di Alfredo

3. Al Golgota

4. Dalle Belle Città

5. Se Muoi Stanotte. Ettore Alla Battaglia di Porta Lame

SCATTI

1. Spettacolo

Foto di Laura Polastri

2. Sul Palco

Foto di Ivano A. Antonazzo

3. Dietro Le Quinte

Foto di Malco Tessiore

Resistenza è un album dal vivo degli Yo Yo Mundi pubblicato il 25 aprile 2005, in occasione del 60º anniversario della Liberazione. Registrato il 15 gennaio 2005 durante lo spettacolo La Banda Tom e altre storie partigiane tenutosi al Teatro Municipale di Casale Monferrato.
Il lavoro discografico comprende oltre al cd audio anche un DVD con le immagini della serata, interviste ai protagonisti, testimonianze di partigiani, fotografie e videoclip.


Agli ordini di Antonio Olearo detto Tom (Medaglia d'oro al Valor Militare alla memoria), la Banda Tom costituì a lungo una spina nel fianco di nazisti e fascisti durante la Guerra di Liberazione, le cui azioni furono condotte tra il Monferrato Casalese e l'Astigiano. Antonio Olearo all'inizio della Seconda Guerra Mondiale si arruolò nella Guardia di Frontiera e dopo l'8 settembre si unì ai partigiani in Val di Susa. Nell'inverno del 1943 tornò nel Monferrato, raccolse un gruppo di giovani e fondò una banda da lui stesso capeggiata che si integrò nella Divisione Matteotti e diventò la Settima Brigata, tra le più temute della zona.
Il 14 gennaio 1945, durante un rastrellamento, la banda ed il suo comandante si rifugiarono in una cascina di Casorzo (in provincia di Asti), dove avvenne la cattura. Incatenati l'un con l'altro, seminudi e scalzi, i prigionieri vennero obbligati a marciare nella neve sino al Mulino della Ghenza. Trasportati poi a Casale Monferrato vennero incarcerati ed interrogati con crudeltà. Processati e condannati, il 15 gennaio vennero obbligati a sfilare per le vie cittadine tra le percosse e poi condotti alla cittadella militare, dove vennero trucidati. Sul selciato del poligono di tiro, all'interno della Cittadella di Casale, i loro cadaveri rimasero due giorni insepolti nella neve, sorvegliati dai soldati per impedire ai familiari di celebrarne i funerali. Fu negato il permesso di recuperare le salme, sotterrate poi in un luogo anonimo nel cimitero, individuato presto e cosparso di fiori. Il funerale solenne avvenne solo nell'ottobre 1945, dopo la Liberazione, quando i corpi furono riesumati e nuovamente sepolti.

I tredici:
* Antonio Olearo detto Tom
* Giuseppe Augino
* Alessio Boccalatte
* Aldo Cantarello
* Luigi Cassina detto Ginetto
* Giovanni Cavoli detto Dinamite
* Giuseppe Maugeri
* Remo Peracchio
* Boris Portieri
* Giuseppe Raschio
* Luigi Santambrogio detto Gigi
* Carlo Serretta detto Scugnizzo
* Albert Harbyohire Harry (ufficiale della RAF)

 

Agli Yo Yo Mundi mancava un disco dal vivo.
E, visto lo spessore e la storia che la band di Paolo Archetti Maestri si porta dietro, l’occasione doveva essere qualcosa di più di un semplice concerto: ci voleva un evento che valesse la pena documentare. Uno spettacolo che testimoniasse non solo le loro capacità, ma un preciso avvenimento e una precisa idea.
Da tempo infatti gli Yo Yo Mundi adoperano la musica come uno strumento per comunicare e per fare memoria. In questo contesto “Resistenza” è il live migliore che potessero fare: registrato al Teatro Municipale di Casale di Monferrato, è un passo fondamentale nel loro cammino, perché porta avanti quel lavoro tra musica e parola, tra canzone e teatro, tra coscienza e impegno la cui ultima tappa era stata “54”.
Cd + dvd presentano lo spettacolo “La Banda Tom e altre storie partigiane”, la cui prima si è tenuta il 15 gennaio 2005 per ricordare il 60° della Liberazione e della strage compiuta dai fascisti. Tredici erano i partigiani della Brigata Tom trucidati e tredici sono i protagonisti sul palco, con l’aggiunta di Marino e Sandro Severini (Gang), Paolo Bonfanti, Paola Tomalino, Giuseppe Cederna e Fabrizio Pagella, tutte voci consone al progetto e al percorso degli Yo Yo Mundi.
Determinantii sono la fisarmonica di Fabio Martino e la presenza dei fratelli Severini ad aumentare il tasso storico-popolare dei pezzi: vale la pena ricordare appunto “Tredici”, un inedito composto per l’occasione, cantato in duetto da Paolo e Marino, uno di quei pezzi forti che meritano di entrare nella nostra coscienza di popolo e di singoli individui. Sul palco si alternano canzoni nuove e tradizionali, voci recitanti e immagini in un continuo confronto che vuole coinvolgere ben oltre l’ascolto: il dvd offre la visione dell’evento con qualche variazione in scaletta e aggiunge clip, interviste e testimonianze, ma soprattutto dà prova della tensione sviluppata sul palco. Parole, musiche e gesti assumono un’eco sottolineato dalla mimica dei protagonisti e dalla scenografia spartana della rappresentazione.
Oltre a Fenoglio, Primo Levi e Wu Ming, prendono vita brani di Lalli, di Leonard Cohen e degli Stormy Six. Colpiscono i rimandi all’attualità, che tolgono qualunque senso celebrativo e rinnovano il concetto di “Resistenza”: dalle amare constatazioni di “Al Golgota” (“Davvero ci meritiamo quest’epoca in cui viviamo”) alla drammatica lettera indirizzata ad una madre col figlio in guerra che è “L’ultimo testimone”, c’è un´unica voce che non si lascia tacciare dal relativismo corrente. In maniera fortemente civile vengono così fatte le dovute distinzioni tra i partigiani e Salò e allo stesso modo “Le storie di ieri” di De Gregori diventa un frecciata alla rivalutazione di Mussolini.
Anche i pezzi conclusivi sono più che delle passerelle corali: “Bella ciao” torna ad essere un inno di lotta, condiviso in modo spontaneo, mentre “Viva l’Italia” sembra voler ricordare un sentimento popolare che ci accomuna.
Alla fine è doveroso ribadire che “Resistenza” è un’uscita priva di retorica e di qualunque convenienza commerciale e patriottica: del trittico (Modena City Ramblers, Casa del Vento, Yo Yo Mundi) con cui la Mescal ha deciso di partecipare alla commemorazione del 25 aprile, questa è la tavola più autentica. http://www.mescalina.it - Christian Verzeletti

MUSICISTI:

Paolo Enrico Archetti Maestri: Chitarre, Voce

Eugenio Merico: Batteria

Fabio Martino: Fisarmonica, Pianoforte, Programmazione

Andrea Cavalieri: Basso Elettrico, Contrabbasso, Voce

Fabrizio Barale: Chitarre, Percussioni

OSPITI:

Giuseppe Cederna: Voce Recitante

Fabrizio Pagella: Voce Recitante

Marino e Sandro Severini GANG : Voce, Chitarre

Paolo Bonfanti: Voce, Chitarre

Luca Olivieri: Pianoforte, Tastiere, Programmazione

Paola Tomalino: Voce

Giovanna Vivaldi: Violoncello

Fabrizio Meni: Elaborazione Testi e supervisione Storica

Giovanna Jo Carboni: Collaborazione Testi e storica

Ivano A. Antonazzo: Video, Immagini, Proiezione

Francesco Fassone: Scenografia

Alessandro Verazzi: Luci

Laura Borbonato: Regia

 

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.


newcart.it Un eshop professionale completo a soli 49 euro l'anno con NewCart
Questo sito è presente su Offertissime.shop