NANDO CITARELLA E I TAMBURI DEL VESUVIO - 10 e 25...AfacciaMiasottoiPiediVostri

Codice prodotto RM1061
Categoria CD
Marca Il Manifesto
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine no

Segnala ad un amico

Altre domande ?


CD con Libretto di 24 Pagine - Data di Uscita: 2004 - Musica Popolare Campana - Doppio CD

Track List

CD1

1. Preludio   

2. Suite Costiera All'Avvocata: Baba Fururu / All'Avvocata       

3. Elegua e Canto a Figliuola   

4.  Sambaddiruso a Pulileco   

5. Lavava y Suspirava   

6. Antonio Como quieres 

  7. Prutesta e N'Ata Botta

8. Moresca Strevezza   

9. Tarantella D' a Fatica   

10. Palazziello  

11. Naniellanananina 

 

CD 2

1. Torretta di Crucoli: Ciccio Ru Brigante / U Brigante  
  
2. Tarantella Ppi' Gerace   

3. Taglialengua   

4. Zitella Carcerata   

5. Tiritoc   

6. Fronda e Cerasa: Fronda /  'E Ccerase 

7. Mettiteve a Tre   

8. Bembe Antiguo   

9. Noubah 'A Mare   

10. Terra 'E Motus   

11. Danza del Cieco     

Nando Citarella celebra i suoi 25 anni di carriera artistica con questo doppio cd, realizzato insieme ai TAMBURI DEL VESUVIO con i quali collabora da ben 10 anni. Si parte da Napoli e si viaggia per tutto il mondo, unendo la cultura partenopea a quelle che di volta in volta s’incontrano in questo lungo itinerario. Il Vesuvio come ombelico del mondo. Nel vulcano Vesuvio pulsano i ritmi che da sempre accompagnano i canti ed i balli tradizionali dell’area campana e di tutta l’Italia centro-meridionale. Ma questa terra fertile ha accolto anche il battito ritmico di nuove genti che da altri luoghi, attraversando il grande mare, sono approdati quaggiù. Così la terra vulcanica rispetta la sua natura e il Vesuvio è il “grande tamburo” che scandisce il tempo per canti antichi e per nuove contaminazioni. Nando Citarella, musicista eclettico ed eccezionale interprete della tradizione campana, ha dato vita ad un gruppo di percussioni dalle diverse radici etniche e culturali, in grado di dare risonanza a questo affiorante magma ritmico. Ricordo poche feste popolari dove non ci fosse Nando Citarella: a Madonna dell’Arco, a Montemarano, a Pagani, a Materdomini di Nocera, naturalmente. E mentre lo guardavo, lui suonava, e cantava, e ballava: insieme ai grandi maestri della tradizione campana; con loro, come uno di loro. E’ da qui, da questo rapporto intenso e costante con la cultura popolare viva, che ha origine l’energia sprigionata nei concerti documentati in questo doppio album: a testimonianza di che cosa veramente significhi la festa per “chi è devoto”, anche se è un musicista di professione e dunque necessariamente e continuamente obbligato alla mediazione. Certo, la musica tradizionale è solo la base, e non può non arricchirsi delle mille suggestioni sonore che attraversano le orecchie non solo di Nando (che, ricordiamolo, è anche ricercatore e uomo di teatro, nonché, forse, l’ultimo erede della gloriosa scuola dei posteggiatori, i musicisti di strada napoletani), ma anche quelle dei Tamburi del Vesuvio, ai quali è affidato il compito i tradurre in impulso unitario la varietà dei ritmi e delle voci del mondo. E poi, come ogni “live” che si rispetti, gli ospiti: tanti, prestigiosi, bravissimi: tra i più bei nomi del revival italiano. Venticinque anni di carriera e “dieci” di Tamburi del Vesuvio, dunque: un bell’ambo da giocare sulle ruote di Napoli e Roma, le città tra le quali ha preso forma questo progetto che però non può e non vuole avere frontiere. Giovanni VaccaGRAZIASSAIE pe sti Diec’Ann’Inzomma,so passat’diec’ann’ e cu sti Tamburi n’avimm’fatt’e cose:Belle e Brutte, Bone e Malamente…..comme ce putimm’ scurdà d’’o Carpino Folk FestivalDove dopp’na serata Bellissima e doppo na cantata cu Piccirillo,SaccoeMaccarone ci siamo ritiratiNell’hotel che il festival ci metteva a’isposizione …erano le quattro e mezzo della mattina quando verso le 8 sentiamo’O Furgone nun ce sta cchiù…e il resto è ormai storia.E chella vota a Sapri quando dopo un concerto senza ne infamia ne lode ma dopo chili di peperoncino masticati da Abuda torniamo verso la Capitale con un assegno di 4.700.000 lire che a distanza di una settimana viene versato e scopriamo che è Arrubbato(na rapina fatta a Papule tre mis primm’)e capì…? e sti sord’ nun so maie turnat’…e vulessem parlà e Putenz’ o e Roma..aprile 2003!!! Ma è meglio ca nun dicimm’ nient tant primm’o dopp’……chi’o ssà!Ma ce stann’ pur’auti cose cchiù bellell’’a Spagna,’a Francia,ll’Austia,’A Croazia e tanta tanta città addo avimm’ fatt’abballà e canta nu mare e ggente….menu male.Perciò vi di co GRAZIASSAIE!!!! A tutt’ chill’ che hanno creduto in questo progetto , a chi ha sunat,abballat,recitat,cantat,e GRAZIASSAIE pure ‘a chill’ ca so rimast’ male quanno so asciut d’’o grupp’ncazzat’e ndruvuliat’.Grazie a James Senese che m’ha ispirat’ na Tarantella d’’a fatica Streveza o ‘na Danza del Cieco a Lamient’, Grazie a ‘Onna Lucilla,a Cloris,a Maria Rosaria d’’o Vesuvio a Gianluigi che ‘a semp pazziat cu nnuie, a ‘On Giuvann Vacca che scrive tutt’ chelli cose,Grazie a Chilli Vicchiariell’ che quanno c’hann’ntiso ‘a primma vota cu ‘o flaut egizian’a Maronn’re Galline dicetter’ “Nandù c’ha putimm’fa ‘na cantat?” e GRAZIASSAIE a tutt’e Mast’ Cantatur’e Sunatur’ci hanno Insegnato tanti Ccose!!!Ma Grazie pur’a Duda a Jujù e Sosò per la Grande Energia ca me dann’….‘Nzomma nun ce Scurdarrammo Maie e Vuie…..GRAZIASSAIE!! Nando Citarella & Tamburi del Vesuvio

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.


newcart.it Un eshop professionale completo a soli 49 euro l'anno con NewCart
Questo sito è presente su Offertissime.shop